• Cos'è l'amianto
  • La normativa vigente
  • Dove si trova
  • Perchè va smaltito
  • Cosa dice la Regione
  • La normativa vigente

    Grazie alla legge 257 del 1992 l’amianto è stato messo al bando, ma è ancora molto diffuso nel nostro Paese e tanti siti contaminati attendono di essere bonificati. La nostra Regione ha deciso di essere libera dall’amianto entro il 2016 e per questo ha approvato il Piano Regionale Amianto Lombardia (PRAL).
    In Lombardia la lotta all’amianto è normata dalla Legge regionale numero 17 del 2003 i cui obiettivi sono:
    a) la salvaguardia del benessere delle persone rispetto all’inquinamento da fibre di amianto;
    b) la prescrizione di norme di prevenzione per la bonifica dall’amianto;
    c) la promozione di iniziative di educazione e informazione finalizzate a ridurre la presenza dell’amianto.

     

    Ogni provincia produttiva della Lombardia dovrà fare la sua parte: tra le prime, Milano, Brescia e Bergamo, consentendo ai cittadini e agli imprenditori di poter bonificare case e capannoni sapendo con certezza dove poter conferire il cemento-amianto a prezzi accessibili.
    Ad oggi la carenza di impianti non fa altro che incentivare ed agevolare le discariche abusive e incontrollate: una vera e propria bomba ecologica e un pericolo costante per la salute. Tra l’altro, il territorio lombardo, in particolare quello milanese e bresciano, sono cosparsi di discariche illegali e lastre di amianto abbandonate. Questo tipo di abbandono di rifiuti rappresenta un pericolo mortale e deve essere combattuto con il conferimento in impianti e siti di conferimento controllati, a norma e certificati (Iso, Emas).
     


    Cittadino informato

    Perchè l'interramento

    Agevolazioni privati